Da carcere a teatro

Il Teatro Verdi, inaugurato nel 1854 con il nome di Teatro Pagliano, sorge nel luogo dove un tempo si trovava il temuto Carcere delle Stinche, in cui venivano rinchiusi i colpevoli di reati politici, ma anche i condannati per debiti e fallimento. Costruito nel 1299 su un terreno confiscato anni prima agli Uberti (banditi dallaContinua a leggere “Da carcere a teatro”

Un castello, un museo e Dante

Passando da Piazza dei Giudici vi sarà certamente capitato di osservare la bella meridiana posta di fronte all’ingresso del Museo Galileo, su cui vediamo arrampicarsi una piccola salamadra. Installato nel 2007 come “ornamento matematico” del museo, questo complesso orologio solare progettato da Louise Schnabel e Federico Camerota, è formato da uno gnomone creato con dueContinua a leggere “Un castello, un museo e Dante”

Tana racconta: Corso Donati, il cavaliere nero di Firenze

A Firenze tutti lo chiamavano il “Barone” e lui andava in giro per la città con la sua banda, facendosi largo tra la gente che acclamava il suo nome. Bello di aspetto e dai modi garbati, Messer Corso Donati veniva dalla nobile famiglia che abitava nelle torri vicino alle nostre; ma il suo animo siContinua a leggere “Tana racconta: Corso Donati, il cavaliere nero di Firenze”

La contessa di ferro

Ci sono storie di grandi donne vissute nel passato rimaste avvolte nel mistero: in questo articolo vi racconto quella di Matilde di Canossa, figura femminile tra le più affascinanti del Medioevo italiano. Una donna forte e combattiva, che si ritrovò a governare da sola i vasti possedimenti di famiglia, che comprendevano Lombardia, Emilia Romagna eContinua a leggere “La contessa di ferro”